Come scrivere i testi per Landing Page?

Alcuni semplici consigli su cosa e come scrivere sulla landing page per aumentare la conversione
 

Abbiamo preparato una guida passo-passo che aiuterà il non copywriter a scrivere un testo forte per il sito. Ti diremo come mostrare il prodotto in una luce favorevole, trasmettere unicità e convincere il lettore a fare ciò che vuoi da lui. Per fare questo, abbiamo preso uno dei modelli di landing page e l’abbiamo riempito di testo su una scuola di inglese fittizia.

PASSAGGIO 1
 

La testata

 
La prima schermata è la parte più importante della pagina di destinazione. Pertanto, tutti gli elementi – titolo, sottotitolo e pulsante – dovrebbero aiutarsi a vicenda per creare una buona prima impressione.
 

Il lavoro del titolo è quello di catturare il pubblico e indicare il problema dell’utente che si intende risolvere sulla pagina. Non tutti quelli che leggono il titolo vorranno scorrere ulteriormente. Quindi il titolo è qualcosa in cui dovresti dedicare gran parte dello sforzo. Di solito viene deciso dopo che tutto il resto del testo per la pagina di destinazione è pronto.

Una buona intestazione fa 4 cose:

  1. Soddisfa le aspettative dell’utente (ad esempio, proveniente da un annuncio che gli ha già promesso qualcosa) – questo ridurrà i fallimenti.
  2. Intrigante. Renderlo interessante e questo aumenterà il tempo trascorso sulla pagina.
  3. Indica chiaramente cosa deve fare il visitatore sulla pagina. Quindi filtri i visitatori che non hanno tempo o denaro per te.
  4. SEO friendly. Aggiungi una frase chiave al testo nel tag H1.

Per l'allenamento: crea un'intestazione usando una delle formule

{Product Quality} [frase SEO] creata per [vantaggio per il consumatore].
Ad esempio: “Un comodo programmatore di attività progettato per mettere in ordine i tuoi affari.”
 
 
[Fai quello che vuoi] senza [emozioni spiacevoli] / [in modo inaspettato]
Ad esempio: “Abbi cura di ciò che hai sempre sognato senza rinunciare alla tua carriera”.
 
[Nome prodotto] è la [categoria prodotto] quale [il lavoro che svolge meglio di altri]. (Questa è una formula molto trasparente che viene spesso utilizzata su TechCrunch.)
Ad esempio: “Tep è un fitness tracker mimico che funziona come Tamagotchi.”
 
 
[Riduci il dolore / problema] [in modo inaspettato].
Ad esempio: “Sbarazzati delle spese extra quando fai acquisti”.
PASSAGGIO 2
 

Sottotitolo

 
Non lasciar cadere il titolo da solo. Mantieni il valore della tua proposta nel sottotitolo: scopri ciò che non viene detto e persuadi a scorrere ulteriormente. Il sottotitolo fornisce dettagli.

Il più delle volte le persone nascondono nel sottotitolo le formulazioni più potenti, preservando costruzioni strane e accattivanti per il testo del titolo, che, secondo molti, dovrebbe essere “creativo”. Il desiderio di giocare con le parole di solito porta a frasi confuse, il cui significato sfugge all’autore stesso.

Spesso aiuta a scambiare i testi: rimuovere uno slogan incomprensibile, portare i sottotitoli in primo piano e aggiungere un nuovo sottotitolo più dettagliato.

PASSAGGIO 3
 

Proposta di valore

 
Una proposta di valore è una frase chiara e specifica in cui si rivela ciò che è unico e attraente nel proprio prodotto o servizio. Questo è un focus che aiuterà il lettore a confrontare il proprio problema e la propria versione della soluzione.
  • Usa parole semplici che siano chiare per il sesto anno
  • Non menzionare dettagli minori
  • Scegli le parole che le persone assoceranno al prodotto. (Se hai un servizio di consegna di fiori, allora vale la pena scrivere. Oltre alla chiarezza, questo è fatto anche per il SEO.)
  • Indica a chi è destinato il tuo prodotto. (Ad esempio, utilizzando la formula: {Ideale} [adatto a startup / viaggiatori / viaggi di nozze]).
PASSAGGIO 4
 

Vantaggi e caratteristiche

 

Dopo aver convinto il cliente a sapere del suo problema, comunicaci perché la tua soluzione funzionerà. In questa parte dell’atterraggio è tempo di scrivere del prodotto e delle sue caratteristiche e vantaggi chiave.
Non devono essere confusi. Confronto:

  1. Quale valore riceve il cliente dall’utilizzo del prodotto? ( Vantaggio )
  2. Quale parte del tuo prodotto aiuta il cliente a ottenere questo valore? ( Caratteristica )

È generalmente accettato che è meglio comunicare al cliente i vantaggi (ad esempio, semplificando la vita di coloro che sono sempre occupati) e non le funzionalità funzionali (ad esempio, la potenza del server). Tuttavia, capita anche che una caratteristica funzionale parli da sola ed è essa stessa un vantaggio (ad esempio, un curriculum unico). Non ci sono regole in quanto tali, prova solo a separare la cosa principale dalla secondaria.

PASSAGGIO 5
 

Mostra prodotto

 
Come appare la schermata dei tasti dell’applicazione? Che aspetto ha la persona che utilizza il prodotto? Come funziona il servizio nella vita reale? Il testo di accompagnamento per la foto non è sempre necessario. Può supportare uno o un paio di vantaggi chiave del blocco precedente.
 
PASSAGGIO 6
 

Intestazioni di sezione

 
Il loro compito è attrarre l’attenzione, motivare il lettore a scorrere ulteriormente e leggere il materiale del blocco. Tali titoli aiutano la navigazione e dividono la pagina in sezioni.
Ecco i tre componenti di una buona intestazione di blocco:

  1. breve
  2. chiarezza
  3. Concentrati su un vantaggi
E i tre errori più comuni:

  1. “Come se un venditore bruciato scrivesse” (meno la fiducia)
  2. Troppo giocoso o creativo (confondere l’utente)
  3. Troppo burocratico, con un’abbondanza di cliché. Ad esempio, “Caratteristiche qualitative del nostro approccio unico” (rischio di non provocare emozioni, ma affaticamento delle parole)
PASSAGGIO 7
 

Soluzione

 
Anche un semplice prodotto o servizio dovrebbe essere scomposto in 3-4 semplici passaggi. C’è un errore comune: molti hanno paura di spiegare, credendo che un utente intelligente sarà infastidito da dettagli eccessivi. Non è così. Il lettore non ha mai abbastanza tempo per approfondire l’essenza. E ti sarà grato se dici rapidamente e passo dopo passo cosa deve essere fatto.

Suggerimento: quando scrivi il testo per questo blocco della pagina di destinazione, usa l'imperativo e l'azione più specifica (sbagliato: "Goditi il risultato", giusto: "Fai una lezione di prova").

PASSAGGIO 8
 

Pulsante

 
Non puoi parlare di landing page orientata alla conversione senza inserire un singolo pulsante su di essa. In alcuni studi, i pulsanti sui siti vengono confrontati con le porte chiuse in una stanza sconosciuta. Pertanto, è estremamente importante creare i pulsanti in modo che desiderino essere premuti e non avvertire stress per imprevisti (ad esempio, da un modulo che appare improvvisamente durante l’immissione dei dati della carta o una videochiamata dal gestore senza preavviso). Come scrivere il testo per un pulsante?

  • Inizia con un semplice verbo nell’umore imperativo (“Libro”) o nell’infinito (“Abbonati”)
  • Usa i casi per sembrare una persona, non un robot
  • Evita il linguaggio comune (“Inizia subito una vita felice”)
  • Appello a ciò che il potenziale cliente vuole davvero
  • Conta i passaggi: pensa alla pagina verso cui stai conducendo il cliente e, ovviamente, al titolo su di esso
  • Prova diverse formulazioni per i pulsanti con una sola azione (come nel nostro esempio)
 
PASSAGGIO 9
 

Fatti

 
Le persone adorano i fatti. Il cervello, scansionando il testo, cattura i numeri e li cattura involontariamente. Aggiungi un infoblock con 2-3 grandi numeri nella seconda parte dell’atterraggio. Quando scrivi un testo, usa tutti i dati che ti aiutano a formarti un’opinione su di te come prodotto, specialista, azienda. Ciò attirerà l’attenzione sul blocco e lavorerà sulla fiducia.
 
PASSAGGIO 10
 

Riprova sociale

 
I tuoi clienti conoscono meglio di te i vantaggi e gli svantaggi, quindi i potenziali consumatori credono alle recensioni degli altri così come alle tue parole. Trascorri alcune ore a raccogliere feedback positivi. Puoi scrivere tu stesso un paio di righe e inviarlo al cliente fedele per l’approvazione.

Il più grande pericolo in questo blocco è che il richiamo possa sembrare falso. Per evitare ciò, chiedi al cliente di raccontare in dettaglio la sua esperienza personale, osservando non solo i professionisti, ma anche gli svantaggi del prodotto.
PASSAGGIO 11
 

Ultima schermata

 
La tua pagina dovrebbe terminare con un forte invito all’azione e uno strumento con cui il visitatore fa il primo passo verso la soddisfazione del suo bisogno. Questo può essere non solo un pulsante, ma anche un modulo di raccolta contatti.

  • Non essere limitato a una versione del testo nell’ultima schermata della pagina di destinazione. Meglio inventarne alcuni e fare alcuni test per vedere cosa funziona meglio per la conversione.
  • Ricorda che qualsiasi invito all’azione non è il luogo per i punti esclamativi. Utilizza parole comprensibili al lettore, coerenti con il suo problema e non utilizzare inutile punteggiatura: questo è ciò che provoca emozioni.

O. Minkovskyy

Contatti

Contattaci per chiedere un preventivo

Proporremo La Soluzione Migliore Pensata Per La Tua Attività.

O.Minkovskyy

Il fondatore di Web Global Solution

Indrizzo

Via Camozzi 11, 20152 Milano

+393278154723